Logo di Estatica

Recensione del lettore audio portatile Sansa Clip+

Pubblicato il 23/11/2013 - Ultimo aggiornamento: 27/03/2016


Descrizione

Il Sansa Clip+ è un lettore audio portatile dalle dimensioni molto ridotte (5,5 x 3,5 x 1,2 cm) e come sottolineato dal nome stesso, è dotato di una comoda clip per agganciarlo ai vestiti, cinghie di borse, ecc. La clip è sicuramente molto comoda per l'utilizzo in vari tipi di sport.
La costruzione in plastica fà si che il peso sia davverso irrisorio: solo 25 grammi!
I formati supportati sono: MP3, WMA, WAV, FLAC, Ogg, Audible. E’ di particolare interesse il supporto al formato FLAC, con compressione senza perdita di qualità.
Completano le caratteristiche tecniche la radio FM e il microfono incorporato che permette di fare registrazioni vocali. Il display è piccolo, ma fornisce tutte le informazioni essenziali.
Il lettore è dotato inoltre di 4 tasti a croce, un tasto centrale di selezione, un tasto “Home”, un tasto di accensione/spegnimento, due tasti laterali per il volume.
La durata dichiarata della batteria è di 15 ore, che nella pratica si avvicinano di più alle 10 ore, con differenze in base al formato audio ascoltato.
A livello di connessioni c’è la presa micro-USB, l’uscita cuffie e l’espansione di memoria per micro SDHC fino a 32 Gb.
Nella confezione sono anche presenti delle cuffiette.

Dati tecnici

Dimensioni lettore: 34.7 x 55 x 15.33 mm
Peso: 24.09 g
Dimensione display. 1”
Capacità memoria interma: 2GB, 4GB, o 8GB
Capacità massima scheda SDHC: 32GB
Capacità della batteria: fino a 15 ore
Uscita cuffia: 1
Altoparlante: no
Radio. FM con 40 preset
Registrazione: si, tramite il microfono incorporato
Formati audio supportati: MP3, WMA, Ogg Vorbis, FLAC, audio books e podcasts

Misure di laboratorio

Distorsione: sotto lo 0.05%
Output massimo: 15 mW
Impedenza in output: 1 ohm

Il sansa Clip+ in azione

Per caricare la musica nel lettore, basta fare copia e incolla dal proprio computer, come fosse un normale dispositivo di memoria esterna.
Operazione facile e veloce, che non necessita di diventare schiavi di programmi proprietari come avviene con l’iTunes dell’Apple iPod.

Alla prima accensione, quando viene chiesta la zona, bisogna selezionare “Resto del mondo”, altrimenti se si mette ad esempio “Europa” il volume massimo verrà limitato.

Ho ascoltato il lettore con diverse cuffie e la differenza tra una e l’altra è notevole.
Le cuffie in dotazione come era facile prevedere sono assolutamente scarse e sottodimensionate rispetto alla qualità delll’apparecchio, rendendo il suono più cupo e ovattato di quello che dovrebbe essere.

Gli ascolti sono stati effettuati con le cuffie Sennheiser PX100 a cui ho recentemente cambiato le spugnette, le AKG K518 DJ e le Grado SR60i.
Il lettore si sente molto bene rapportato al suo prezzo: ha un suono pulito, senza essere eccessivamente analitico, una buona separazione degli strumenti, bassi ben presenti pur mantenendo un buon equilibrio timbrico.
Gli ascolti sono stati fatti con generi differenti e brani in formato FLAC.
Prendendo il modello ad 8GB e aggiungendo una schedina da 32 GB si arriva a 40GB che non sono male per l’utilizzo di un formato lossless come il FLAC.
In via ufficiosa, dai forum arrivano notizie che sono state utilizzate con successo delle schedine SDXC 64GB (rimormattandole però in FAT32), che aggiunti agli 8GB fanno raggiungere la ragguardevole dimensione di 72GB!! C'è solo da tenere conto che già con la scheda da 32 GB, il lettore fa un po’ di fatica a indicizzare i brani, nel senso che ci mette parecchio tempo...
Inoltre c'è da tenere presente che il Sansa Clip+, come altri lettori, ha un limite fisico sul numero massimo dei brani, che non deve essere maggiore di 8000. Se ascoltate musica in flac non ci sono problemi perchè non raggiungerete tale numero, mentre per gli mp3 bisogna tenerne conto.
In realtà c'è una scappatoia a questo problema, ed è quella di installare l'ottimo firmware Rockbox (www.rockbox.org), che non ha queste limitazioni sul numero dei brani. Tra l'altro potete installarlo in dual boot, quindi lasciando quello originale. Rockbox introduce anche altre funzionalità che mancano nel firmware originale, come il gapless.

L’amplificazione del Sansa Clip+ è molto buona. E' probabile che provando ad utilizzare un amplificatore per cuffie, andreste solo a peggiorare il risultato finale!

I modelli disponibili attualmente si differenziano per il colore e la memoria interna: 2GB, 4GB e 8GB. Il modello con 8GB nel momento in cui scrivo costa intorno ai 50 euro, quindi conviene assolutamente prendere questo, lasciando perdere i tagli minori.

 

Pro

+ Rapporto qualità prezzo assolutamente imbattibile.
+ Buona qualità audio.
+ Supporta i file FLAC a compressione senza perdita
+ Supporta il replay gain (per tenere il volume costante quando si ascoltano brani di autori vari)
+ Possibilità di installare il firmware RockBox in dual boot con quello originale

Contro

- Il volume massimo è più basso rispetto ad altri lettori (ad esempio rispetto al Meizu M6 SL)
- Non supporta il gapless (possibilità di riprodurre i brani senza spazi tra uno e l'altro, utile per i dischi live e quelli con brani uniti tra di loro)

 

Perchè non usare il cellulare smartphone per ascoltare musica?

Molti potrebbero pensare che essendo la musica registrata in formato digitale, si debba sentire perfettamente anche utilizzando uno smartphone. Purtroppo così non è, perché per ascoltarla la musica deve essere trasformata in un segnale analogico. Questo lavoro lo fa un chip chiamato DAC (Digital Analog Converter) e purtroppo attualmente il DAC presente nel 99% dei cellulari è di qualità pessima.
A questo primo svantaggio decisivo, potete aggiungere il fatto che la durata delle batterie degli smartphone è un punto dolente già di suo e non potere ricevere telefonate perchè abbiamo scaricato la batteria con l'ascolto di un disco non è di buon auspicio...

Le alternative

Rimanendo su un costo simile, al momento non c’è nessun altro lettore che ha un rapporto prezzo/qualità come il Sansa CLip+
Tanto per fare un esempio, con lo stesso prezzo vi potete prendere un Apple iPod Shuffle di quarta generazione da 2GB. Messo a confronto con il Sansa+, l’iPod perde su ogni possibile aspetto tecnico che andremo a prendere in considerazione…
In questo caso però non bisogna assolutamente denigrare i concorrenti, perché sono gli ingegneri di Sandisk che sono riusciti a creare un ottimo lettore, mantenendo il prezzo molto basso e distaccando tutti i concorrenti.

Se ascoltate molta musica con il lettore portatile e volete/potete spendere di più, esistono comunque due buone alternative.

La prima è il FiiO X3, che per 200 euro vi offre la compatibilità con tutti i formati lossless (APE/FLAC/ALAC/WMA/WAV) fino a 192kHz/24-Bit, un DAC Wolfson WM8740, un amplificatore AD8397, 8GB di memoria flash interna, slot per scheda micro SD fino a 64GB, batteria da 3000mAH per 10 ore di riproduzione, 3 uscite (uscita cuffia, uscita di linea e uscita coassiale digitale), schermo a colori da 2.4 pollici.
Può essere utilizzato anche come DAC USB 24bit/192Khz asincrono.
E’ importato in italia e quindi di facile reperibilità online.

La seconda alternativa, un po’ più cara (250 euro), è il lettore iBasso DX50, che presenta caratteristiche molto simili al FiiO X3.
Le differenze sono che il FiiO ha comandi a tasti, mentre iBasso ha il display touch con SO Android. Ha una batteria intercambiabile (la stessa del Samsung S3). Supporta le schede MicroSD SDXC e SDHC con una possibilità teorica di memorie fino a 2TB. Inoltre è possibile collegare memorie (hard disk, chiavette, ecc.) tramite USB OTG anche qua fino a 2TB.
A differenza del FiiO X3, al momento non può essere utilizzato come DAC.
Purtroppo al momento non è importato in Italia, quindi bisogna acquistarlo da siti esteri.